giovedì 10 marzo 2016

L'uomo supera la natura


«Il Cristo ha rotto l'incantesimo di una natura chiusa, nella quale l'uomo è prigioniero. 

Quel Dio che si è incarnato nel Cristo non è, come nel paganesimo, una personificazione o un elemento della natura, ma è un Dio che trascende la natura.

Nel rapporto con lui, l'uomo è salvo precisamente perché rompe l'incantesimo di una natura che lo tiene prigioniero.

Nel suo rapporto con Cristo ogni uomo è salvo, perché Dio lo ama, e non è inghiottito e digerito dal processo del tempo e della storia: l'uomo supera la natura e supera il tempo».

(Divo Barsotti, Dostoevskij: La passione per Cristo)

Nessun commento:

Posta un commento