giovedì 8 gennaio 2015

Un mondo più misericordioso


«Tolstoj e gli Umanitari hanno preso a dire che il mondo era avviato a diventare più misericordioso, cosicché tutti avrebbero cessato di provare il desiderio di uccidere.

Quanto al signor Mick, non soltanto è diventato vegetariano, ma alla fine ha dichiarato che il vegetarianismo (“quello spargimento del verde sangue degli animali silenziosi”, secondo la sua definizione conclusiva) era stato sconfitto, preconizzando al tempo stesso che in un’era più felice gli uomini avrebbero vissuto solamente di sale.

Poi tuttavia è arrivato dall’Oregon (dove l’esperimento era stato effettuato) un opuscolo intitolato “Perché causare sofferenze al sale?”, e si sono avute altre grane».

(Gilbert K. Chesterton, Il Napoleone di Notting Hill)

::

Nessun commento:

Posta un commento