giovedì 21 maggio 2015

Il luogo dove tutto succede



«Quando difendiamo la famiglia, non intendiamo dire che sia sempre una famiglia pacifica; quando sosteniamo la tesi del matrimonio non vogliamo dire che il matrimonio sia sempre felice.

Vogliamo dire invece che esso è il teatro del dramma spirituale, il luogo dove tutto succede e dove specialmente accadono le sole cose che hanno importanza.

Non è tanto il luogo in cui un uomo uccide la moglie, quanto il luogo dove egli può prendere la decisione altrettanto sensazionale di non ucciderla affatto.

Vi è della verità nel detto scettico secondo il quale il matrimonio sarebbe una prova, ma perfino il cinico ammetterà che le prove possono anche concludersi in favore di un riconoscimento di innocenza.

E la ragione per cui la famiglia possiede questo carattere centrale e cruciale è la stessa che in politica la rende il solo pilastro della libertà. La famiglia è l’esame della libertà, perché la famiglia è la sola cosa che l’uomo libero fa per sé e da solo».


Gilbert Keith Chesterton, 1928

::

Nessun commento:

Posta un commento